Vi trovate qui: Home - Guide utili - Regolazione cassetta Geberit

Regolazione cassetta Geberit

Stampa

REGOLAZIONE CASSETTA GEBERIT

Negli ultimi anni molte aziende hanno investito su idee e sistemi volti a limitare il consumo di acqua per uso domestico.
Le cassette di scarico dei nostri bagni sono tra le principali fonti di consumo di acqua potabile.

Il Geberit è un ottimo sistema di risciacquo e limita fortemente i consumi.
Attraverso alcune semplici impostazioni, può essere utilizzata una quantità d’acqua che varia dai tre ai quattro litri per uno scarico ridotto, ossia per tutti quegli usi che non necessitano un forte risciacquo del wc. Un differente ma altrettanto semplice settaggio, consente un’utilizzo massimo di sei o nove litri.
Il sistema di risciacquo Geberit, permette di risparmiare spazio, acqua e di migliorare l’estetica del bagno. Infatti, rispetto ad un sistema classico, il Geberit è interamente inserito all’interno del muro e grazie all’ingegnoso e perfetto meccanismo di scarico e di scarico ridotto, è divenuto il sistema più utilizzato nelle nuove costruzioni.
All’acquisto il sistema è settato sui tre litri per lo scarico ridotto e nove litri per lo scarico normale e non richiede alcun tipo di regolazione. Qualora vogliate modificare tali settaggi, oppure eseguire nuove regolazioni dovute a manomissioni, la seguente descrizione ve ne da l’opportunità.

Il gruppo galleggiante.
Iniziamo col descrivere la fase di riempimento.
L’acqua entra nella cassetta riempiendola fino al livello del galleggiante che entra in funzione soltanto nella fase finale arrestando l’ingresso dell’acqua.

GalleggianteParticolare attenzione merita il gruppo galleggiante che come detto entra in azione soltanto all’ultimo istante, garantendo così un flusso d’acqua costante per tutta la fase di riempitura, accorciando notevolmente i tempi di ricarica. Il galleggiante vero e proprio è posto all’interno di una vaschetta che determina la massima altezza dell’acqua. Quando l’acqua arriva sull’orlo della vaschetta la colma rapidamente, spingendo verso l’alto il galleggiante.

Regolazione del massimo livello dell’acqua nella cassetta.
Il giusto livello dell’acqua è indicato all’interno della cassetta, con un segno orizzontale a rilievo.

livello regolazione geberit

Il segno del livello è ben visibile soltanto se lo si scorge dal lato sinistro. Per renderlo meglio visibile lo abbiamo evidenziato in rosso.

Quando l’acqua si stabilizza al disotto del segno si deve ruotare la manopola di regolazione, posta sulla testa del gruppo galleggiante, in senso orario.
Chiaramente se l’acqua supera il segno si deve ruotare la manopola in senso antiorario.
Per verificare l’efficacia della regolazione, la cassetta deve essere svuotata e riempita di nuovo. Praticamente, il bordo della vaschetta dove alloggia il galleggiante deve trovarsi in linea con il segno “rosso”.

 

Regolazione della chiusura del rubinetto galleggiante.
Un’altra piccola regolazione va fatta estraendo il gruppo galleggiante.
Dopo avere chiuso il rubinetto d’arresto, svitato la ghiera e rimosso il supporto delle leve, il gruppo galleggiante è completamente libero e può essere estratto dalla cassetta.
Avvitate nuovamente la ghiera del flessibile al gruppo e capovolgendo il tutto effettuate la regolazione della chiusura del rubinetto galleggiante.
Ruotate l’apposita vite di regolazione in modo che l’archetto, comandato dal galleggiante, assuma un angolo di 90° rispetto all’asse scorrevole del galleggiante stesso.

Regolazione geberitQuesta regolazione offre il miglior punto di lavoro al rubinetto galleggiante.

Regolazione dello scarico d’acqua minimo e massimo.
Si comincia chiudendo l’acqua e svitando la ghiera del gruppo galleggiante.
Sollevare ed estrarre il supporto delle leve, in questo modo il galleggiante ha un sufficiente spazio d’uscita, oppure può essere appoggiato sul fondo della cassetta.
Forzare l’asta di colore verde verso destra.
Esercitare una leggera pressione sulle alette della struttura di supporto, in modo da farla uscire dall’incastro.
Praticare una torsione sull’asse centrale sdoppiandolo.
Ora è possibile estrarre tutto il meccanismo di scarico.

Fasi smontaggio geberit

 

 

 

Alcune fasi dello smontaggio del sistema di scarico.

In alto a sinistra: sgancio dell'asta di colore verde.
In basso a sinistra: sgancio della struttura di supporto.
A destra: torsione dell'asse per lo sdoppiamento.

Le inequivocabili scritte in altorilievo, poste sul bicchierino verde e sul cilindro, consentono di settare il meccanismo. Questa procedura di smontaggio è valida anche per effettuare la sostituzione della guarnizione di scarico.

Azionando la leva dello scarico ridotto il livello dell'acqua nella cassetta scende al disotto del livello del bicchierino, il volume d'acqua contenuta in esso assume un peso rilevante che grava direttamente sull’asse chiudendo lo scarico e dosando di conseguenza l’acqua.
Azionando la leva del normale scarico il bicchierino rimane poggiato sulla parte fissa ed escluso in quest’azione. Il volume d’aria contenuto nella campana, non contrastato mantiene aperto lo scarico. Un intercapedine invasa dall’acqua, tra la campana e il cilindro, impedisce la chiusura dello scarico anche quando il basso livello dell'acqua non garantisce più il galleggiamento della struttura. Attraverso questo effetto "ventosa" è possibile anticipare o posticipare la chiusura dello scarico, aumentando o diminuendo la velocità dingresso dell'aria che s’immette naturalmente nell’intercapedine.
In poche parole tutto il sistema si regge su un preciso calcolo di pesi e volumi.

Tutta la descrizione fa riferimento ad una cassetta d'incasso con sistema twico.

Si ringrazia il sito aggiustatutto.it per l'ottima guida.

Testi immagini e grafica sono di esclusiva proprietà di Aggiustatutto.it

La cassetta di scarico Geberit la trovate sul nostro catalogo qui

In ogni caso chi gestisce questo sito non risponde di danni che dovessero causarsi a persone o cose a seguito di quanto descritto sulle pagine del sito stesso.

 

  Discuti questo articolo sul forum (0 risposte).